Il miglior olio essenziale anticellulite

oli-essenziali

Quando si parla di inestetismi della pelle, ci sentiamo sempre chiamate in causa non appena ci ricordiamo della fastidiosa cellulite che ci è apparsa sulle gambe, sui glutei o sull’addome.

Quando poi si parla di rimedi contro la cellulite, esprimiamo sempre la nostra opinione in merito parlando di quelli che abbiamo inevitabilmente provato.
Creme, trattamenti, massaggi, rimedi naturali, pillole, iniezioni, visite mediche, etc.

Esistono tantissimi modi per combattere la cellulite e ognuna di noi ne conosce almeno un paio, che abbiano portato o meno dei risultati positivi alla nostra pelle affetta da questo problema.
Ma in che ambito si collocano gli oli essenziali? Quale il migliore da cui potremmo partire? E soprattutto come si usano?

Scegliere il miglior olio essenziale anticellulite e come usarlo

Tra i rimedi più diffusi contro la cellulite, viene nominato spesso l’olio essenziale.
Non si tratta di uno dei prodotti più acquistati dalle donne, ma è sicuramente uno dei più efficaci se si conosce bene il metodo con cui utilizzarlo.

Un olio essenziale anticellulite è fondamentalmente un estratto oleoso derivato da una sostanza o un ingrediente particolare in grado di agire sulla pelle donandole benefici di ogni sorta.

Quelli anticellulite si basano principalmente sulla riattivazione della microcircolazione locale del sangue, ma soprattutto sul drenaggio dei liquidi in eccesso e sull’aiutare la pelle ad eliminare gli inestetismi dei suoi tessuti superficiali.

Esistono tantissime tipologie di oli essenziali, ovvero quello di cipresso, di rosmarino, di geranio, di pompelmo e di limone, e ognuno di essi ha sia una caratteristica comune che una singolare ed unica.

Il migliore da cui potreste cominciare per combattere la vostra cellulite è probabilmente l’olio essenziale di limone, poiché può essere usato in maniera abbastanza ampia, visto che riattiva la microcircolazione per combattere la cellulite, ma evita l’invecchiamento della pelle e riduce il problema del suo essere grassa.

Si tratta di un olio essenziale abbastanza completo che può essere ottimo per chi sta intraprendendo questa strada per la prima volta.

Ma come si usa un olio essenziale? Si applica direttamente sulla pelle? Ovviamente no! Il miglior modo per usare un olio essenziale è:

  • Scegliere un olio vegetale per massaggi utile per la pelle, come quello ottimo derivato dalle mandorle.
  • Applicare infatti direttamente l’olio essenziale irriterebbe la pelle.
  • Mischiare allora una giusta dose di olio essenziale all’olio di mandorle, con un rapporto di 6 gocce di olio essenziale per ogni 2cl di olio di mandorle.
  • Molte persone uniscono all’olio portante anche più oli essenziali, così da recuperare tutti gli effetti da ogni diverso olio.
  • Qualsiasi sia la vostra scelta, dovete ad ogni modo mescolare gli oli finché non risulti una miscela omogenea.
  • Applicate una piccola dose sulla pelle e aspettate 24 ore, se non si verificano irritazioni potete il giorno seguente usare la miscela che avete creato per il vostro primo trattamento.
  • Mettete dunque la vostra lozione sulla zona affetta da cellulite e fate un massaggio intenso con movimenti circolari.
  • Massaggiate tra i 15 e i 20 minuti.
  • L’ideale è fare 2 di questi massaggi al giorno e vedere i risultati dopo una continuità di 2 settimane

Usare un olio essenziale non è dunque molto complesso, ma è importante stare attenti alle dosi e fare moltissima attenzione ad evitare eventuali irritazioni.

Scegliete il vostro olio essenziale e il vostro olio da massaggi portante e poi potrete cominciare a sperimentare tutti i benefici che questo trattamento dà contro la cellulite.

Tags from the story
Written By
More from Sofia

Opinioni e recensioni sull’anticellulite Geomar

Quando ci mettiamo a dieta o quando cominciamo a fare qualche tipo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *